Lampade di design iconiche: le 10 che hanno fatto la storia

Tabella dei Contenuti

L’illuminazione ha il potere di trasformare lo spazio e dare definizione agli spazi, creando atmosfera, oltre ad avere una funzione puramente funzionale.

In commercio i modelli sono innumerevoli ma alcune più di altre sono entrate nel mondo del design, diventando dei veri e propri pezzi iconici. Queste lampade sono definite iconiche oltre che per la loro funzione illuminante per il loro impatto estetico e innovativo.

Molte di queste lampade di design hanno superato la prova del tempo, rimanendo attuali anche dopo decenni. Ognuna di queste lampade racconta una storia unica che continua a ispirare designer, amanti dell’arte e dell’architettura.

Questo articolo è un viaggio attraverso il mondo delle lampade di design più iconiche, percorrendo la loro storia, il loro design caratteristico e il loro impatto culturale. Dalla maestria artigianale delle prime opere del Novecento alla rivoluzione del modernismo e oltre, esamineremo le lampade che hanno plasmato e ridefinito il concetto di illuminazione nel corso dei decenni.

Attraverso immagini e descrizioni dettagliate, esploreremo le caratteristiche che rendono uniche queste lampade, dalla semplicità elegante delle creazioni minimaliste alla complessità strutturale delle opere più rivoluzionarie. Dalle lampade da terra che dominano gli spazi con la loro imponenza alla delicatezza delle lampade a sospensione che aggiungono eleganza a qualsiasi ambiente.

1. Lampada Atollo  di Vico Magistretti (Oluce 1977):

La lampada Atollo è un’icona del design italiano, creata nel 1977 dall’architetto e designer Vico Magistretti per l’azienda Oluce. Questa lampada da tavolo si distingue per il suo design audace e distintivo, che ha reso la Atollo una presenza iconica negli ambienti domestici e negli spazi pubblici di tutto il mondo.

La caratteristica principale della lampada Atollo è la sua forma a cilindro con un’ampia base piatta, che si restringe leggermente verso l’alto. La base, realizzata in metallo o marmo, conferisce stabilità e solidità alla lampada, mentre il diffusore a forma di cupola, disponibile in vetro opalino o in metallo laccato, diffonde uniformemente la luce.

Una delle caratteristiche distintive della lampada Atollo è la sua capacità di creare un’illuminazione morbida e diffusa, che aggiunge calore e atmosfera agli ambienti in cui è collocata. La luce emessa dalla Atollo è regolabile, consentendo agli utenti di creare l’atmosfera desiderata semplicemente modificando l’intensità della luce.

La lampada Atollo è disponibile in diverse dimensioni, che vanno da modelli più piccoli adatti a comodini o tavolini, a versioni più grandi adatte a essere utilizzate come lampade da terra. Grazie alla sua versatilità e al suo design senza tempo, la Atollo si adatta a una vasta gamma di contesti e stili di arredamento, conferendo un tocco di eleganza e raffinatezza a qualsiasi ambiente.

Lampada di design Atollo

2. Lampada Arco di Achille Castiglioni (Flos1962)

La lampada Arco è un’icona del design moderno, progettata nel 1962 dai fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni per l’azienda italiana Flos. Questa lampada da terra si distingue per la sua struttura slanciata e audace, che ha reso immediatamente riconoscibile il suo stile unico.

La caratteristica più distintiva della lampada Arco è l’arco curvo che si estende dalla sua base pesante verso l’alto, sostenendo una sorgente luminosa protetta da un diffusore in metallo o in tessuto. Il braccio dell’arco può essere regolato in altezza e inclinazione, consentendo agli utenti di posizionare la luce esattamente dove serve.

La base della lampada Arco è solitamente realizzata in marmo pesante, che garantisce stabilità e solidità alla struttura complessiva. Questo design unisce eleganza e funzionalità, creando un contrasto affascinante tra la leggerezza dell’arco e la solidità della base.

La luce emessa dalla lampada Arco è diffusa e morbida, perfetta per illuminare ampie aree senza creare ombre fastidiose. Grazie alla sua versatilità e al suo design senza tempo, la Arco si adatta a una vasta gamma di ambienti, dai salotti.

La lampada Arco è stata acclamata per la sua capacità di aggiungere un tocco di eleganza e raffinatezza a qualsiasi ambiente, diventando un’icona del design contemporaneo e continuando a essere ammirata da appassionati di arredamento e collezionisti di tutto il mondo.

Lampada di design Arco

3. Lampada Tolomeo di Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina (Artemide1987)

La lampada Tolomeo è un’icona del design contemporaneo, creata nel 1987 dall’architetto e designer italiano Michele De Lucchi in collaborazione con Giancarlo Fassina per l’azienda Artemide. Questa lampada da tavolo è stata progettata per combinare estetica e funzionalità in un’unica soluzione versatile e elegante.

La caratteristica distintiva della lampada Tolomeo è il suo braccio flessibile e regolabile, che consente di orientare la luce in modo preciso e personalizzato. Questo braccio è composto da sezioni articolate che consentono una vasta gamma di movimenti, permettendo agli utenti di posizionare la luce esattamente dove serve.

La testa della lampada, che ospita la sorgente luminosa, è anch’essa orientabile e regolabile, consentendo di dirigere il flusso luminoso con precisione. La Tolomeo è disponibile in diverse varianti, tra cui modelli da tavolo, da terra, da parete e da soffitto, per adattarsi a una varietà di esigenze e contesti.

Realizzata principalmente in alluminio e acciaio, la Tolomeo presenta un design elegante e minimalista che si adatta a una vasta gamma di ambienti e stili di arredamento, dalla casa all’ufficio. La sua forma pulita e senza tempo, combinata con la sua funzionalità versatile, ha reso la Tolomeo una scelta popolare tra designer d’interni, professionisti e appassionati di design in tutto il mondo.

Grazie alla sua qualità costruttiva e al suo design innovativo, la lampada Tolomeo è diventata un’icona del design contemporaneo e continua ad essere ammirata e utilizzata anche dopo decenni dalla sua creazione.

Lampada di design Tolomeo

4. Lampada Taccia di  Achille Castiglioni e Pier Giacomo Castiglioni  (Flos 1962)

La lampada Taccia è un’icona del design industriale, progettata nel 1962 da Achille e Pier Giacomo Castiglioni per l’azienda italiana Flos. Si tratta di una lampada da tavolo caratterizzata da un design audace e innovativo, che ha reso immediatamente riconoscibile il suo stile unico.

La Taccia presenta una struttura composta da due dischi sovrapposti: il più grande funge da riflettore e il più piccolo serve da supporto per la sorgente luminosa. Il riflettore è realizzato in alluminio lucidato, mentre il supporto è in metallo verniciato. Il corpo della lampada è sostenuto da un piedistallo in acciaio, che conferisce stabilità e solidità alla struttura complessiva.

Una delle caratteristiche distintive della lampada Taccia è il sistema di regolazione della luce, che consente di modificare l’intensità e l’angolazione della luce emessa. Questo è reso possibile da un disco di vetro trasparente posto tra il riflettore e la sorgente luminosa, che permette di dirigere il flusso luminoso verso l’alto o verso il basso a seconda delle necessità.

La Taccia è stata acclamata per la sua capacità di creare un’atmosfera suggestiva e accogliente in qualsiasi ambiente, sia domestico che professionale. Grazie al suo design senza tempo e alla sua funzionalità versatile, questa lampada è diventata un’icona del design contemporaneo e continua a essere apprezzata da appassionati e collezionisti di tutto il mondo.

Lampada di design Taccia

5. Lampada Mayday di Konstantin Grcic (Flos 1999)

La lampada Mayday è un design iconico creato dal celebre designer italiano Konstantin Grcic per l’azienda di illuminazione italiana Flos. Lanciata sul mercato nel 1999, la Mayday è diventata immediatamente riconoscibile per il suo design distintivo e la sua versatilità d’uso.

La Mayday è caratterizzata da un aspetto funzionale e robusto, pensato per essere utilizzato in molteplici contesti, sia domestici che professionali. La sua forma essenziale si compone di un manico ergonomica ad arco, che facilita il trasporto e consente di appenderla facilmente a diverse superfici. Questo la rende una lampada molto versatile, adatta ad essere utilizzata come lampada da tavolo, da parete o da soffitto.

Il diffusore della luce è realizzato in polipropilene, un materiale resistente e leggero che offre una luce diffusa e piacevole. Il cavo elettrico lungo e flessibile permette un facile posizionamento della lampada ovunque sia necessaria la luce.

Uno degli elementi distintivi della Mayday è la sua caratteristica impugnatura, che funge anche da interruttore. Questo particolare dettaglio aggiunge un tocco di innovazione al design e rende la lampada estremamente pratica e intuitiva da utilizzare.

La lampada Mayday è stata acclamata per la sua combinazione di funzionalità, design contemporaneo e versatilità d’uso. È diventata un’icona nel mondo del design industriale e continua ad essere apprezzata per la sua semplicità ed efficacia, rappresentando un esempio di design moderno e accessibile.

Lampada di design Mayday

6. Lampada Parentesi di Achille Castiglioni e Pio Manzù (Flos 1971)

La lampada Parentesi è un’icona del design moderno, progettata nel 1971 da Achille Castiglioni e Pio Manzù per l’azienda italiana Flos. Questa lampada da terra si distingue per il suo design innovativo e funzionale, che ha reso la Parentesi una presenza iconica negli ambienti domestici e professionali di tutto il mondo.

La caratteristica principale della lampada Parentesi è la sua struttura a forma di parentesi, da cui prende il nome, che combina un sistema di ancoraggio fisso al soffitto con un braccio flessibile che sostiene la sorgente luminosa. Questo braccio, realizzato in metallo, può essere regolato in altezza e inclinazione, consentendo agli utenti di dirigere il flusso luminoso esattamente dove serve.

Il diffusore della luce è solitamente un cilindro in metallo, che ospita la sorgente luminosa e diffonde una luce diretta e concentrata. Questa caratteristica rende la Parentesi ideale per l’illuminazione di specifiche aree o per creare punti luce focalizzati in un ambiente.

La lampada Parentesi è stata acclamata per la sua combinazione di estetica moderna e funzionalità versatile. Il suo design senza tempo si adatta a una vasta gamma di ambienti e stili di arredamento, dallo stile industriale al minimalismo contemporaneo.

Grazie alla sua qualità costruttiva e al suo design innovativo, la lampada Parentesi è diventata un’icona del design contemporaneo e continua ad essere apprezzata e utilizzata da appassionati di arredamento e professionisti di tutto il mondo.

Lampada di design Parentesi

7. Lampada Bellhop di Edward Barber e Jay Osgerby (Flos 2018)

La lampada Bellhop è un’elegante lampada da tavolo progettata da Edward Barber e Jay Osgerby per l’azienda Flos. Lanciata sul mercato nel 2018, la Bellhop si è guadagnata rapidamente l’attenzione per il suo design innovativo e la sua versatilità d’uso.

Il design della lampada Bellhop è caratterizzato da linee pulite e essenziali, con un aspetto moderno e minimalista. È composta da un cilindro sottile e un diffusore circolare, realizzati in policarbonato resistente e disponibili in diverse tonalità di colore, che includono bianco, grigio, rosa, verde e blu. Questa varietà di colori permette di adattare la lampada a diverse preferenze di stile e ambienti.

La Bellhop è dotata di una batteria ricaricabile, che offre un’autonomia fino a 24 ore con una singola carica, rendendola perfetta per l’uso in ambienti senza prese di corrente o come lampada da esterno. Il suo design senza fili la rende anche molto portatile, consentendo di spostarla facilmente da una stanza all’altra o anche all’aperto.

Un’altra caratteristica distintiva della lampada Bellhop è il suo interruttore touch-sensitive integrato sul diffusore, che permette di accendere, spegnere e regolare l’intensità luminosa con un semplice tocco.

La Bellhop è stata progettata per offrire un’illuminazione morbida e diffusa, adatta per la creazione di un’atmosfera accogliente in diversi contesti, come camere da letto, soggiorni, ristoranti o bar. Grazie al suo design versatile, alla sua praticità e al suo stile contemporaneo, la Bellhop è diventata una scelta popolare tra gli amanti del design di tutto il mondo.

Lampada di design Bellhop

8. Lampada Falkland di Bruno Munari (Danese Milano 1964)

La lampada Falkland è un’iconica creazione del designer Bruno Munari, progettata negli anni ’60 per l’azienda italiana Danese Milano. Questa lampada da terra si distingue per il suo design minimalista e innovativo, che combina forme geometriche semplici con materiali traslucidi per creare un’illuminazione suggestiva e contemporanea.

La caratteristica principale della lampada Falkland è il suo diffusore, che ha la forma di un cilindro stretto e lungo, realizzato in tessuto traslucido di poliammide. Questo tessuto permette alla luce di diffondersi in modo uniforme e morbido, creando un’atmosfera accogliente e rilassante nell’ambiente circostante.

La base della lampada Falkland è di solito realizzata in metallo, fornendo stabilità e solidità alla struttura complessiva. Il diffusore è sostenuto da un sottile supporto metallico, che si integra armoniosamente nel design globale della lampada.

Una delle caratteristiche più distintive della lampada Falkland è la sua capacità di creare giochi di luce e ombra grazie alla traslucenza del tessuto del diffusore. Questo la rende particolarmente adatta per l’illuminazione di spazi intimi come salotti, camere da letto o studi.

La lampada Falkland è stata acclamata per il suo design senza tempo e la sua capacità di integrarsi armoniosamente in una vasta gamma di ambienti e stili di arredamento. Pur essendo stata progettata negli anni ’60, conserva ancora il suo fascino e la sua rilevanza nel contesto del design contemporaneo, continuando a essere apprezzata da appassionati di design e collezionisti di tutto il mondo.

Lampada di design Falkland

9. Lampada PH Artichoke di Poul Henningsen ( Louis Poulsen  1958):

La lampada PH Artichoke è una delle creazioni più iconiche del famoso designer danese Poul Henningsen. Progettata nel 1958 per la casa di illuminazione Louis Poulsen, questa lampada a sospensione è un vero capolavoro del design scandinavo e continua ad essere molto apprezzata per la sua bellezza e funzionalità.

La caratteristica più distintiva della PH Artichoke è il suo diffusore a forma di “artichoke”, ovvero un’articolazione intricata di foglie metalliche disposte in strati sovrapposti. Questo design unico non solo crea un effetto visivo mozzafiato quando la lampada è accesa, ma funge anche da diffusore della luce, che viene filtrata attraverso gli spazi tra le foglie per creare un’illuminazione morbida, uniforme e priva di abbagliamento.

La struttura del diffusore è realizzata in acciaio inossidabile o rame, con una finitura lucida che riflette la luce in modo affascinante. L’assemblaggio delle foglie è così accurato e dettagliato che la lampada appare quasi scolpita piuttosto che fabbricata.

La PH Artichoke è disponibile in diverse dimensioni, adatta per una varietà di spazi e ambienti. Può essere utilizzata sia in ambienti domestici, come sale da pranzo o soggiorni, che in contesti pubblici, come ristoranti, hotel o sale conferenze, dove la sua presenza può aggiungere un tocco di eleganza e stile.

Oltre alla sua straordinaria estetica, la PH Artichoke è anche apprezzata per la sua eccellente qualità luminosa e la sua capacità di creare un’atmosfera accogliente e invitante. Questa lampada è diventata un’icona del design moderno e continua ad essere un simbolo di eleganza e raffinatezza nell’illuminazione d’interni.

Lampada di design PH Artichoke

10. Lampada Skygarden di Marcel Wanders (flos 2007):

La lampada Skygarden è un’elegante e iconica creazione del celebre designer olandese Marcel Wanders per l’azienda italiana Flos. Introdotto nel 2007, questo pezzo unico di illuminazione combina forme classiche con elementi contemporanei, creando un’atmosfera di lusso e raffinatezza.

La caratteristica più distintiva della lampada Skygarden è il suo diffusore a forma di cupola, ispirato ai soffitti decorati di antiche residenze. Realizzato in gesso, il diffusore è decorato con motivi ornamentali intricati che ricordano gli affreschi classici. Questo design crea un contrasto affascinante tra la silhouette classica del diffusore e la moderna tecnologia luminosa.

La luce emessa dalla lampada Skygarden è diffusa e morbida, grazie alla finitura interna opalina del diffusore che aiuta a distribuire uniformemente la luce nell’ambiente circostante. Questo contribuisce a creare un’atmosfera calda e accogliente, perfetta per l’illuminazione di ambienti domestici come soggiorni, camere da letto o sale da pranzo.

La Skygarden è disponibile in diverse finiture esterne, tra cui bianco, nero e bronzo, che si adattano a una varietà di stili di arredamento. La sua versatilità e il suo design senza tempo la rendono adatta a una vasta gamma di ambienti, sia residenziali che commerciali.

Oltre alla sua bellezza estetica, la lampada Skygarden è anche un esempio di ingegneria luminosa di alta qualità, con una tecnologia di illuminazione LED efficiente ed efficace. Questa lampada è diventata un’icona del design contemporaneo e continua ad essere apprezzata per la sua combinazione di eleganza, funzionalità e prestazioni luminose eccezionali.

Lampada di design Skygarden

Queste lampade rappresentano solo una piccola selezione delle molte opere di design iconiche e influenti nel mondo dell’illuminazione. Ognuna di esse ha contribuito in modo significativo alla storia e all’evoluzione del design delle lampade.

Sono tante le aziende italiane che sono famose in tutto il mondo per aver lanciato sul mercato veri e propri oggetti d’arte luminosi, diventate lampade iconiche.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti su questo blog.

Facebook
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rosa Strano

Architetto progettista con la passione per l’outdoor

Gli argomenti del blog

Gli articoli più letti