Come illuminare il bagno

Come illuminare il bagno

Tabella dei Contenuti

Come illuminazione il bagno è uno degli aspetti più importanti ma allo stesso tempo più complicati durante la progettazione di questo ambiente.

La funzione dell’illuminazione del bagno è abbastanza varia, abbiamo funzioni pratiche a cui prestare particolare attenzione ma anche funzioni prettamente estetiche per rendere rilassante ed elegante il nostro bagno. E’ bene quindi specificare che l’illuminazione del bagno va progettata e realizzata sia dal punto di vista estetico ma anche con criterio per rendere la stanza confortevole e funzionale allo stesso tempo.

Come illuminare il bagno

La giusta intensità di luce per il bagno è quella non troppo intensa per non dare l’affetto impersonale e poco accogliente, ma evitare assolutamente zone buie e rendere complicate alcune azioni.

Trovare l’equilibrio perfetto tra luce d’ambiente diffusa e luce puntuale diretta è il segreto per illuminare il bagno in modo perfetto.

In questo articolo troverai vari tipi di luce e la loro funzione, ricorda che per illuminare il bagno dovrai creare degli “strati luminosi” e quindi mixare tra quelli che ti elencherò.

bagno con specchio retroilluminato

Plafoniera centrale o faretti da incasso

Il primo passo da fare per illuminare il bagno è scegliere la luce generale

Sebbene possa sembrare un apparecchio illuminante datato la plafoniera assolve bene ai suoi doveri, crea una luce diffusa in tutto l’ambiente, se poi è dotata di tecnologia LED e materiali adatti ad ambienti umidi non si può sbagliare. Come ogni apparecchio per il bagno, anche le plafoniere devono assicurare la giusta classe di protezione, per esempio: sulla doccia la classe di protezione deve essere maggiore rispetto ad un apparecchio a soffitto in quanto in doccia l’apparecchio è più soggetto a schizzi d’acqua.

Un’alternativa alla plafoniera come luce per tutta la camera sono i faretti da incasso.

illuminazione bagno diffusa e puntuale

Illuminazione per lo specchio

Oltre alla luce generale a soffitto per il bagno è bene illuminare lo specchio sopra il lavabo per quelle azioni in cui si necessità di precisione come truccarsi o radersi. Il questo caso possiamo avere una luce aerea dello specchio per illuminare il viso o utilizzare gli specchi retroilluminati. Altre soluzioni possono essere bracci flessibili che all’occorrenza illuminano dei punti ben precisi.

Illuminare la doccia o la vasca da bagno

Illuminare la doccia o la vasca da bagno con luci soffuse renderà l’atmosfera del bagno più rilassante ed accogliente. Come detto prima, in questi punti è necessaria avere un’alta classe di protezione per assicurare la zona. Sarebbe corretto usare in questa parte del bagno delle luci dimmerabili, cioè quelle luci dove è possibile regolare l’intensità luminosa.

Faretti led per il bagno

Altra alternativa per avere l’illuminazione in doccia è il soffione con luce integrata, in commercio trovi vari modelli.

Luci d’effetto e indirette in bagno

Oltre alle luci specifiche per assolvere ad una azione, possiamo illuminare il bagno con luci dall’effetto “wow” che aiutino a rendere l’atmosfera rilassante e creino un effetto decorativo. Per creare l’atmosfera giusta è necessaria l’illuminazione indiretta, come quella dietro lo specchio oppure con delle strisce led su mensole, ripiani o dietro velette a soffitto.

I faretti da incasso sono perfetti anche per questo tipo di illuminazione, ma anche gli spot orientabili, magari montati su binari.

Facebook
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rosa Strano

Architetto progettista con la passione per l’outdoor

Gli argomenti del blog

Gli articoli più letti